Ex Peroni: 100 milioni di euro per il complesso polifunzionale

Ex Peroni: 100 milioni di euro per il complesso polifunzionale

120
0
SHARE

«La Birreria» ospiterà un centro commerciale, 300 appartamenti, parcheggi, aree relax e benessere, parco pubblico e centro servizi e sorveglianza.

Nasce e si chiamerà «La Birreria», su un’area di circa 10 ettari, un complesso polifunzionale nella zona di Miano dove un tempo lavorava la «Peroni».

Sarà un luogo dove la residenza, il commercio, l’intrattenimento, i servizi e gli spazi verdi si integreranno e convivranno in maniera sostenibile con l’impiego delle più moderne tecnologie.

In particolare vi sarà un centro commerciale urbano con oltre 70 tra negozi e medie strutture e un supermercato di 2500 mq, oltre 300 appartamenti di piccolo e medio taglio, un centro servizi, un sistema di parcheggi interrati e multipiano, aree relax e benessere, un parco urbano pubblico ma gestito direttamente dall’attuale proprietà, un centro per la sorveglianza e manutenzione del luogo.

L’intervento si è reso possibile grazie all’impegno della proprietà, del Comune di Napoli e della Regione Campania, che hanno a suo tempo approvato un piano urbanistico attuativo deliberato dal Comune di Napoli e un programma di recupero urbano.

Dopo la lunga crisi che ha colpito il comparto immobiliare di tutto il Paese, il progetto ha ripreso a vivere e sono in corso le opere di costruzione affidate all’impresa «Principe Spa»: sono previsti da parte del gruppo privato investimenti complessivi di oltre 100 milioni di euro.

L’opera di riqualificazione urbana coinvolge anche il quartiere al contorno del centro commerciale, con l’acquisizione al patrimonio comunale del parco esistente all’interno della ex fabbrica, parco ricco di importanti essenze arboree e che sarà comunque, come già detto, manutenzionato dal privato, oltre alle opere di edificazione del centro polifunzionale verrà migliorato l’assetto viabilistico al contorno con allargamento delle sedi stradali e riqualificazione delle stesse, il tutto si rapporterà con il collegamento alla nuova stazione «Margherita» della metropolitana, i cui lavori saranno presto ripresi e conclusi nell’arco di due anni, consentendo il collegamento rapido con il centro di Napoli.

L’intervento complessivo garantirà oltre alla presenza dello shopping center e degli spazi di intrattenimento dei servizi e del parco, la realizzazione di oltre 300 residenze che segneranno un nuovo modo di abitare per la qualità energetica, acustica, sismica degli edifici e per la disponibilità di servizi al contorno.

Residenze che potranno godere a poca distanza anche del parco di Capodimonte.

Altri servizi alla persona, quali centro medico, kinder garden, sicurezza, saranno a tutela dei residenti.

La qualità del recupero urbano consentirà di preservare la memoria storica del luogo con il recupero delle strutture originarie, mentre saranno realizzate ex novo tutto il complesso delle residenze e il sistema dei parcheggi e parte del centro commerciale.

Il gruppo imprenditoriale che realizza l’intervento, cofinanziato da un importante gruppo bancario (Intesa San Paolo), opererà coordinando gli appalti, il tutto nella massima trasparenza lavorando fianco a fianco con la collaborazione delle istituzioni.

Le opere in corso garantiranno lavoro per 2 anni a circa 300 lavoratori, ad opera finita lavoreranno nel complesso, tra servizi e commercio, non meno di 200-250 giovani adeguatamente formati. Le opere avranno termine a partire dalla primavera del 2018 fino alla primavera del 2019 per lotti funzionali.